Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Rabbia per incendio Cia Technima Sud Europa. “Avevo ragione ma per i politici era tutto ok”.

Rabbia dopo l’incendio Cia Technima Sud Europa.  “Avevo ragione ma, per i politici era tutto ok”.  Roletto

di Dario Mongiello

direttore@vocepinerolese.it

 

GUARDA VIDEO INTERVISTA

Emergenza finita per l’incendio nella fabbrica “Cia Technima Sud Europa” di Roletto ma non è cessata la rabbia di chi abita vicino all’azienda. Nell’intervista video (qui:   https://www.vocepinerolese.it/video/2021-06-12/rabbia-dopo-incendio-avevo-ragione-ma-politici-era-tutto-ok-roletto-20073 )  il signor Giovanni Badino (che abita a circa 300 metri dalla fabbrica) racconta come tutte le sue denunce siano finito nel vuoto o, per meglio dire, con responsi a lui sfavorevoli. Denuncia che la “burocrazia ha “respinto” ma che i dati di fatto hanno poi dato ragione proprio a Badino considerato quanto avvenuto ieri 11 giugno 2021.

Qui intervista alla sindaca di Roletto Cristiana Storello: https://www.vocepinerolese.it/video/2021-06-11/video-cause-dellincendio-feriti-intervista-alla-sindaca-roletto-20068

Intanto L’ARPA ieri ha monitorato l’aria con strumentazione da campo e ieri alle ore 15,30 i rilevamenti sul luogo dell’incendio hanno dato esito di 8 microgrammi al metro cubo di COV nella zona dell'incendio, all'interno dello stabilimento

Nella zona abitata più prossima all'incendio 300-400 metri il valore è 0.08 microgrammi al metrocubo di COV (100 volte inferiore rispetto a quello registrato all'interno dell'azienda).

Alle ore 19,30 gli ultimi dati rilevati a una distanza di 500-700 m dall’azienda, a vedere la presenza di COV (composti organici volatili totali) a valori di 0,08-0,1 microgrammo metro cubo mentre all’interno dello stabilimento i dati si sono attestati sui 8-10 microgrammo metro cubo. Per questo motivo alle famiglie che abitano le case di fronte allo stabilimento è stato consigliata la massima attenzione nel frequentare gli spazi esterni e possibilmente l’evacuazione temporanea degli stabili.

Le acque di spegnimento, in grande quantitativo, sono uscite dal perimetro dell'impianto interessato dall'incendio e si sono riversate nel rio Torto (che va verso il torrente Chisola). Si è verificata la moria di una decina di pesci.

Un escavatore sta facendo una diga per fermare le acque di spegnimento e per salvaguardare il torrente e la fauna che lo popola. Sono proseguiti tutto il pomeriggio i controlli nell’area individuata come possibile zona di ricaduta dei fumi e dei gas sviluppatesi durante l’incendio dell’azienda di Roletto. Sono stati eseguiti campionamenti di aria e di acqua che saranno analizzati dai laboratori di Arpa Piemonte, oltre alla continua valutazione dei dati ottenuti con strumenti portatili da campo.

Altre foto e video qui: https://www.vocepinerolese.it/articoli/2021-06-11/incendio-fabbrica-vernici-roletto-chiudere-finestre-evitare-inalare-fumi-20067

 

Commenti