Facebook Twitter Youtube Feed RSS

video. I colpi della banda di albanesi e balordi “locali”

VIDEO DEL LADRO IN AZIONE

 

Nonostante le brillanti operazioni dei carabinieri, che avevano posto fine alle razzie dei ladri nelle case dei pinerolesi, torniamo a parlare di furti. Nell’ultimo mese, Pinerolo e il pinerolese, è stato preso di mira dai ladri: obiettivo solito; case, negozi e bar.

I carabinieri della compagnia di Pinerolo non mollano un attimo per contrastare le azioni criminali ma il territorio è vasto e, come già detto, non sempre c’è la piena disponibilità di uomini e mezzi in numero sufficiente per dare piena garanzia di un controllo assoluto.

A volte, mentre una pattuglia si trova impegnata in un servizio, a distanza di chilometri viene segnalato un altro furto e l’impresa, per i carabinieri, diventa difficile ed è evidente il fatto che non si può essere presente in più punti contemporaneamente. Vero è che, durante la notte, sono presenti nel territorio più pattuglie dei carabinieri ma garantire l’assoluto controllo del territorio è, in effetti, una missione impossibile. Con l’arrivo del nuovo ufficiale dei carabinieri, responsabile del Nucleo Operativo e Radio Mobile, ci sono stati grandi miglioramenti oggettivi con un elevato numero di arresti e azioni di contrasto alla criminalità ma i delinquenti sono sempre tanti e ben organizzati.

Uno degli ultimi casi più eclatanti fanno riferimento ai furti a “Euromoda” a San Secondi di Pinerolo (colpita per ben due volte nel giro di pochi giorni) e i furti in “serie” avvenuti in una sola notte in attività commerciali del quartiere San lazzaro a Pinerolo, tra questi il furto al bar “Albergian” a Pinerolo. Secondo alcune indiscrezioni i furti a “Euromoda” (leggi servizi su www.vocepinerolese.it) sono stati compiuti da una banda di albanesi mentre quelli della notte da “ladri” a Pinerolo possono essere riconducibili a balordi della zona (guarda il video del furto al bar “Albergian”). I carabinieri stanno lavorando sodo e siamo certi che tra non molto i delinquenti saranno consegnati alla giustizia sperando di non ritrovarceli in giro dopo poco tempo…

 

Commenti