Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Vergognoso il trasferimento del Nizza Cavalleria. Lo dice il gen Distaso. L'on. Merlo domanda

(Ascolta le interviste al gen. Distaso e on. Merlo). La sola idea di voler trasferire a Bellinzago (NO) il "Nizza Cavalleria" con sede a Pinerolo ha creato moltissimi malumori nella città del Pinerolo. Pinerolo ancora una volta vede andar via un pezzo prestigioso della sua storia, della sua cultura. Lo scempio continua causa anche della cattiva capacità politica dei "nostri" locali. E' una storia che si ripete e ancora una volta l'Esercito Italiano abbandona Pinerolo. Ma la colpa è di chi, nel corso degli ultimi 30 anni, ha voluto dare ascolto a quelle frange antimilitariste presenti in città. Alcuni di questi sono presenti nell'attuale consiglio comunale di Pinerolo. Alcuni muri di Pinerolo hanno visto le ignobili scritte "via i militari da Pinerolo" e anche i cortei per mandare via i militari sono presenti ancora nella mia mente. E così prima l'Accademia Militare di Veterinaria e poi la Scuola di Mascalcia hanno lascito a Pinerolo seguiti dai militari presenti nella Caserma Bouchard, la controcarri. 

Di seguito alcune considerazioni dell'ON. Giorgio Merlo e l'interrogazione parlamentare

MERLO. Nizza Cavalleria, lascia Pinerolo per Bellinzago? Interrogazione urgente al Ministro della Difesa.

Lo storico reggimento del Nizza Cavalleria, a Pinerolo ininterrottamente dal 1946 e già presente nell’Ottocento, andrebbe a Bellinzago - afferma   l’on. Giorgio Merlo, Pd, Vice Presidente Commissione Vigilanza Rai" lasciando Pinerolo per una recente decisione dei vertici dello Stato Maggiore. E la caserma di Pinerolo sarebbe occupata dal 3° Alpini stanziale a Oulx.

Una scelta, se confermata, che indebolirebbe non solo la presenza militare a Pinerolo ma che segnerebbe un impoverimento per l’intero Piemonte per l’abbandono di uno storico Reggimento che ha accompagnato e qualificato la storia militare del nostro paese e della nostra regione.

Ho presentato una interrogazione urgente al Ministro della Difesa per conoscere le ragioni specifiche di una scelta che, in nome di una emergenza logistica e infrastrutturale segna un colpo micidiale alla storia e al ruolo che il reggimento Nizza Cavalleria ha svolto sino ad oggi da moltissimi anni”.

Questo il testo dell'interrogazione

Interrogazione urgente al Ministro della Difesa.

Per sapere –  premesso che;

lo storico Reggimento del Nizza Cavalleria è presente a Pinerolo ininterrottamente dal 1946, e già presente nell’Ottocento, starebbe per lasciare Pinerolo per trasferirsi a Bellinzago;

 la scelta del vertice dello Stato maggiore dell’Esercito, se confermata, sarebbe dettata da motivazioni logistiche per contenere i costi e razionalizzare l’uso delle strutture militari e vedrebbe il trasferimento a Pinerolo, da Oulx del 3° Alpini,

 ora, al di là delle decisioni ovviamente autonome e discrezionali del vertice dell’Esercito, è indubbio che una scelta del genere impoverirebbe la presenza militare a  Pinerolo ma, soprattutto, indebolirebbe il ruolo storico e culturale che il blasonato Reggimento del Nizza  Cavalleria ha avuto nella città  torinese e, di conseguenza, nella regione e nell’intero paese;

a tal fine quali sono le iniziative che il Ministro intende intraprendere per scongiurare quella ipotesi e per confermare, invece  e ancora,  la presenza del Reggimento Nizza Cavalleria a Pinerolo.

 On. Giorgio Merlo

Commenti