Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Fugge dall'Asilo a tre anni. Nessuno se ne accorge. Lo trovano due pensionati.

(Vedi l'intervista alla mamma) “E’ da ieri che piango, non mi do pace. Mi sento in colpa. Pensare a mio figlio, di appena tre anni, solo in mezzo alla strada, che piange, per me è un incubo. Poteva capitare di tutto.” Fa ancora fatica a parlare Silvana, 33 anni, la mamma di Jacopo (nome di fantasia), che l’altro giorno è “scappato” dalla scuola materna statale “Agazzi” di Pinerolo. La donna, come tutte le mattine, aveva accompagnato il proprio figlio all’asilo. Dopo aver lasciato Jacopo alla maestra ha salutato il figlio ed è uscita.Ma il bambino, poco dopo, quando la mamma era già andata via, esce dall’aula percorre tutto il corridoio, trova la porta d'ingresso spalancata, scende alcuniscalini e si ritrova anche la porta del cancelletto d'ingresso che si affaccia sulla strada aperto. In un niente è in mezzo alla strada. Il bambinoi piange e si dispera. E' da solo. Lo trovano a circa 100 metri distanza due pensionati. Una donna, amica della mamma lo riconosce e lo riaccompagna all'asilo con il grande stupore della maestra e bidella che non si erano accorti di nulla! La scuola non informa la mamma dell'accaduto. A metterla all'occorente ci pensa l'amica. 

"Mi sentivo il cuore in gola, dalla scuola nessuno mi aveva avvertita. .La dirigente scolastico Daniela Calandri si è scusata ma non basta. A mio figlio poteva capitare di tutto. Poteva finire sotto una macchina. Me lo potevano portare via. Quanti bambini spariscono nel nulla? Ho affidato l’amore più grande che ho a delle persone che dovevano accudirlo e che invece non si sono accorte che non era più con loro; lo hanno lasciato uscire dall’asilo. Voglio conoscere e ringraziare di cuore quei pensionati che hanno trovato mio figlio. Come devo fare? ” Silvana piange e non riesce più a proseguire il suo racconto. Si asciuga le lacrime e se ne va con i suoi pensieri che la tormentano, con i grandi sensi di colpa. Da ieri, all’ingresso della scuola materna, durante l’orario d’ingresso e di uscita c’è una bidella. Accoglie tutti con un sorriso, è gentile, ma Silvana tutto questo non riesce a vederlo.

(Nella foto l'ingresso della scuola materna "Rosa Agazzi" di Pinerolo)

Dario Mongiello

Commenti