Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Polemiche, furti e malumori alla Rassegna Artigianato di Pinerolo. Ma c'è anche del positivo.

(Vedi il filmato con le interviste con le proteste) Ultimata la Rassegna dell'Artigianato, che si è svolta a Pinerolo dal 6 al 9 settembre scorso, si tirano le prime conclusioni. Molta gente ha visitato la rassegna, ma tra alcuni espositori regna il malumore. "Non è più la Rassegna dell'Artigianato bensì dei commercianti". Questa la frase che abbiamo sentito da alcuni veri artigiani che hanno partecipato alla rassegna. In effetti, i veri artigiani erano una minoranza, il restante erano commercianti di ogni genere e tipo che con l'artigianato non avevano nulla a che fare. Nasce la proposta di cambiare la denominazione della manifestazione. Non più Rassegna dell'Artigianato pinerolese bensì, più genericamente, fiera. Intanto, durante la rassegna ci sono stati dei furti ad alcuni standisti. Inoltre le strade della rassegna, la domenica, erano sporche. Nessuno aveva pulito. Abbiamo registrato una preoccupante situazione: in alcuni punti della rassegna lo spazio per i mezzi di soccorso erano ridottissimi.: quasi impossibili se non dopo aver smontato banchetti o stand. Ma chi controllava?  E' questa la sicurezza? E ancora, tra i numeri dei visitatori che hanno "visitato" la Rassegna, bisogna tener conto che spesso erano i soliti che nei giorni hanno passeggiato. Comunque sia l'importante è realizzare degli eventi! Alcuni espositori hanno già dichiarato che a Pinerolo non ci ritornano più.

Commenti