Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Festival Teatro & Letteratura

27/07/2019 15:31 - 17/08/2019 20:02

"In Val Susa - fra il Forte di Exilles, la Chiesa di Santa Maria del Ponte di Susa, San Restituto di Sauze di Cesana, San Giovanni Battista a Sauze d'Oulx e San Gregorio Magno di Savoulx - , a partire dal 27 luglio e sin al 17 agosto, verra' proposto ilFestival  Teatro &  Letteratura che, quest'anno, ha per titolo "Radici". La rassegna si pone l'obiettivo di mettere in luce i nostri riferimenti culturali comuni e condivisi.

Essi rappresentano base ineludibile, su cui costruire il nostro futuro degno.
Ogni spettacolo e' pertanto unito all'altro da un sottile fil rouge, quali ideali tappe di un percorso - sempre piacevole, che sia poetico o divertente - verso la nostra essenza.
Si comincera', sabato 27, alle 21, nel Cortile del Cavaliere, con Neri Marcore' ed il suo "Le mie canzoni altrui" (si esibira' in un repertorio che va da De Andre' a  Fossati, da Bennato a De Gregori, attraverso James Taylor). 
Il 28, alle 18, nella Cappella del Forte, Alessandro Perissinotto ci condurra' alla scoperta della Ville Lumiere meno nota,  presentando il suo "Parigi lato ferrovia".
 Il 3 agosto, alle 21, nel Cortile del Forte, Bruno Maria Ferraro proporra' "Caro Signor G", ossia un omaggio affettuoso a Giorgio Gaber. Il pomeriggio seguente, dalle 18, nella Cappella,  Maurizio Bonora dipanera' un racconto per immagini di "Neorealismo e Dolce Vita". Il 5, a Susa, alle 18, Bruno Maria Ferraro condurra' un percorso variegato dal titolo "Dante Blob" (in cui la "Divina Commedia" sara'-attraversata ricorrendo al cinema, ai fumetti, all'arte...).
Lucilla Giagnoni, invece, sara' protagonista dei due eventi seguenti: il 6, alle 21, a Savoulx, leggera' brani scelti ad illuminare il rapporto esistente fra "Dante e la.montagna"; il 7, alle 18, a Sauze di Cesana, si esibira' nella meditazione teatrale dal titolo "Pacem in terra" (ossia una riflessione sull'enciclica di Giovanni XXIII).
L'8, alle 21, a Sauze d'Oulx, Bruno Maria Ferraro raccogliera' diverse "Variazioni sul Cantico dei Cantici" (da Padre Enzo Bianchi a Joseph Conrad...).
Dal 9 all'11, invece, si terra' il "Focus Ambiente": percorso caratterizzante il Festival, dimostra come il teatro rappresenti opportunita' di incontro di prospettive differenti, contaminando linguaggi diversi, senza mai recedere dal proprio impegno civile e sociale.
Il 9, alle 21, nel Cortile del Forte di Exilles, Celeste Gugliandolo, Bruno M. Ferraro e Patrizia Pozzi, metteranno in scena "Attenti al lupo!", fantasmagorica e musicale riflessione sul nostro pianeta e sulla necessita' di consapevolezza: che' la terra e' un corpo unico, per uomini, animali e piante.
Il 10, alle 18, sempre nel Cortile, Guagliandolo e Ferraro leggeranno pagine del volume "Il libro dei fiori", di Maria Ludovica Gullino (graphic-novel per ragazzi).
L'11, nel pomeriggio, nella Cappella, il professore Alan Dilani - fondatore dell'International Academy of Design and Health -, intervistato da Bruno Gambarotta, esplichera' il suo metodo "Salutogenic Design" contro il propagarsi delle malattie.
Il 12, di sera, nel Cortile, Matthias Martelli, recitera' "Il primo miracolo di Gesu' Bambino" (tratto dal "Mistero Buffo" di Dario Fo).
Il 13, alle 18, nel Cortile, Bruno Ferraro leggera' brani del romanzo "Nessuno torna da Baghdad" di Elena Loewenthal (opera sul viaggio, sulla memoria, sulla nostalgia, ma anche sulla fatale  diaspora..).
Laura Curino, alle 21 del 14, sempre nel Cortile, con "Passione", resocontera' del proprio amore per il teatro e del progressivo affinamento di quest'inesausta vocazione...
Il 16, alle 18, nella Cappella, Bruno Gambarotta presentera' il suo giallo "Il colpo degli uomini d'oro".
Il 17, infine, alle 21, nel Cortile, Bruno Maria Ferraro declinera' il proprio amore per De Andre' con "F. D. A. Bocca di rosa ed altre storie. 
L'ingresso a tutti gli eventi e' libero fino ad esaurimento posti."
Monica Gabriele

Commenti