Facebook Twitter Youtube Feed RSS

30.000 EURO PER LA MANUTENZIONE DEI PERCORSI ESCURSIONISTICI

07/06/2023 10:37

30.000 EURO PER LA MANUTENZIONE DEI PERCORSI ESCURSIONISTICI: ENTRO IL 15 LUGLIO LE DOMANDE

 

La Città metropolitana di Torino ha destinato 30.000 euro per interventi di manutenzione ordinaria del patrimonio costituito dai percorsi escursionistici. Anche quest'anno saranno assegnati contributi a fondo perduto a copertura del 90% dei costi sostenuti da associazioni, comitati formalmente costituiti, sezioni del CAI e altri soggetti no profit con personalità giuridica, che abbiano sede o che svolgano la loro attività nei settori di rete escursionistica interessati dal programma di intervento.

"Valorizzare il patrimonio escursionistico significa contribuire allo sviluppo socio-economico dei Comuni montani e rurali, favorendo le attività di promozione turistica e la fruizione corretta degli ambienti naturali. - sottolinea il Vicesindaco metropolitano, Jacopo Suppo - Si tratta di un patrimonio con una diffusione capillare, su cui non sarebbe possibile intervenire senza una partecipazione attiva dei cittadini, attraverso il coinvolgimento del volontariato locale. I bandi che il nostro Ente ha pubblicato a partire dal 2019 hanno reso evidente l'importanza del sostegno al volontariato e l'entusiasmo con cui tante persone contribuiscono a mantenere fruibili e sicuri gli itinerari escursionistici".

La fase di ricezione, esame e istruttoria delle domande, finalizzata alla selezione dei progetti e delle spese ammissibili all'erogazione dei contributi si concluderà il 15 luglio, termine ultimo per la presentazione delle domande. La modulistica e la documentazione informativa sono scaricabili nel portale Internet della Città Metropolitana di Torino alla pagina www.cittametropolitana.torino.it/cms/agri-mont/percorsi-escursionistici/bandi-contributi-escursionismo/bando-2023

 

 

PER APPROFONDIRE

 

Quali interventi saranno finanziabili

 

Il bando ha l'obiettivo di sostenere i programmi di interventi di manutenzione ordinaria ed eventuale promozione complementare della rete escursionistica locale da realizzare nel corso del 2023. La Città Metropolitana di Torino promuove la programmazione degli interventi sul patrimonio escursionistico in ciascun territorio, attraverso la concertazione delle azioni tra tutti gli attori a vario titolo impegnati nella gestione della rete escursionistica. Gli interventi finanziati devono essere complementari a quelli già programmati dagli Enti competenti per la gestione tecnica dei settori della rete escursionistica locale: Comuni, Unioni montane, Enti di gestione delle aree protette, Città metropolitana. La complementarietà deve essere attestata in una dichiarazione in calce al programma di interventi, da parte dei Presidenti delle Unioni montane o dei Sindaci dei Comuni interessati dal programma.

Il bando ha una dotazione complessiva di 30.000 euro ed è suddiviso in due sezioni, dedicate la prima ai programmi di intervento di ampiezza superiore ai 10 Km (con una dotazione di 25.000 euro) e la seconda ai programmi di ampiezza compresa tra 2 e 10 Km (dotazione di 5.000 euro). Ogni soggetto può partecipare ad una sola sezione. Il contributo massimo concedibile per ogni programma di intervento sarà 4.000 euro per la sezione 1 e 1000 euro per la sezione 2. Il contributo potrà coprire il 90% delle spese rendicontate e sarà determinato forfettariamente in 100 Euro per ogni chilometro di percorso escursionistico oggetto di manutenzione.

I programmi di interventi possono riguardare esclusivamente i percorsi inclusi nel Catasto regionale del patrimonio escursionistico e quelli non ancora definitivamente inclusi nel Catasto regionale purché appartenenti alle reti escursionistiche approvate dalle Conferenze di pianificazione indette dalla Città metropolitana di Torino per i quali alla data di pubblicazione del bando sia già stata effettuata con esito positivo la fase di pubblicità. I beneficiari possono verificare l'effettiva inclusione di un percorso o registrazione di un itinerario nel Catasto regionale del patrimonio escursionistico consultando il visualizzatore della rete escursionistica nel sito Internet della Città metropolitana alla pagina www.cittametropolitana.torino.it/jmlsentpvt/ricerca-percorsi-escursionistici

La tipologia degli interventi ammissibili ai fini della concessione dei contributi riguarda esclusivamente la manutenzione ordinaria: contenimento/rimozione della vegetazione erbacea ed arbustiva infestante, rimozione della vegetazione arborea schiantata sul sentiero, ripristino della segnaletica di continuità orizzontale, riparazione e messa a norma della segnaletica verticale esistente, risistemazione del piano di calpestio, ripristino o realizzazione di piccoli manufatti per la regimazione delle acque meteoriche (canalette longitudinali e trasversali), ripristino di guadi e passerelle per l'attraversamento di corsi d'acqua, realizzazione di pubblicazioni cartacee per la promozione della rete escursionistica interessata dal programma manutentivo. Quest'ultima tipologia di intervento è facoltativa, deve essere complementare agli interventi manutentivi ed è ammessa esclusivamente per i programmi di intervento di ampiezza superiore ai 10 Km, per un importo non superiore al 20% del costo complessivo del programma manutentivo. Le pubblicazioni dovranno essere conformi agli standard grafici indicate nel bando e, prima della stampa definitiva, le bozze delle pubblicazioni possono essere sottoposte alla Direzione Sviluppo rurale e montano della Città metropolitana, per una verifica in merito al rispetto degli standard grafici e alla coerenza dei dati escursionistici con il Catasto regionale del patrimonio escursionistico

Le spese ammissibili e rendicontabili sono innanzitutto quelle per l'acquisto di materiali di consumo: vernici, pennelli, mascherine, carburanti, lubrificanti, paleria, tavolame, graffe, chiodi, viti, profilati metallici, noleggio di motoseghe, decespugliatori, tosasiepi, acquisto di piccoli utensili, cartelli segnaletici conformi alle disposizioni della Regione Piemonte, dispositivi di protezione individuale, spese di assicurazione, trasporto, vitto e alloggio dei volontari, realizzazione di pubblicazioni cartacee per la promozione delle reti escursionistiche interessate dal programma manutentivo. Sono ammesse a rendiconto fatture o ricevute fiscali quietanzate e intestate al soggetto beneficiario.

 

Chi può presentare le domande, quando e come

 

I soggetti interessati devono presentare domanda di contributo, corredata della documentazione prevista, alla Città Metropolitana di Torino-Direzione Sviluppo Rurale e Montano, corso Inghilterra 7, 10138 Torino entro sabato 15 luglio, mediante posta elettronica certificata PEC all'indirizzo protocollo@cert.cittametropolitana.torino.it e per conoscenza all'indirizzo rete.sentieristica@cittametropolitana.torino.it

Possono partecipare al bando le sezioni del Club Alpino Italiano e le forme associative costituite per il perseguimento senza scopo di lucro di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale collegate alla salvaguardia dell'ambiente, all'utilizzazione accorta e razionale delle risorse naturali, al turismo sostenibile, alla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio, alla cura delle reti locali di sentieri e mulattiere.

Una commissione di valutazione esaminerà le domande pervenute attribuendo a ciascun intervento previsto dal programma un punteggio in base ad una serie di criteri dettagliati nel bando.

 

Commenti