Facebook Twitter Youtube Feed RSS

E le cicogne sono pronte per la nascita di nuovi cicognini sulla ciminiera. Pinerolo

19/02/2023 10:56

Anche quest'anno la ciminiera dell'ex setificio Vagnone accoglierà la nascita di nuovi cicognini nel nido posto alla sua sommità. Siamo giunti al 15 febbraio e la ciminiera è ancora al suo posto ad accogliere, come ormai da più di un secolo e mezzo, coloro che si apprestano all'ingresso nel concentrico di Pinerolo da stradale Fenestrelle. Con la data di metà febbraio ha inizio il nuovo periodo di nidificazione delle specie di volatili selvatici così come convenzionalmente stabilito dall'articolo 42 comma 7 del Regolamento della città di Pinerolo di Igiene ambientale e di Benessere degli animali: "in caso di restauri o ristrutturazioni, possono essere concesse deroghe solo al di fuori del periodo di nidificazione, ovverosia tra il 15 settembre ed il 15 febbraio, previa autorizzazione degli uffici competenti ed a fronte della compensazione obbligatoria con idonei nidi artificiali". Da alcune settimane infatti il nido è nuovamente occupato con continuità dalla coppia di cicogne stanziali, ribattezzate Pina&Raul a richiamare la loro pinerolesità, che si possono osservare mentre armeggiano nel nido ed apportano materiali nuovi per riparare i danni dell'inverno che ci sta finalmente lasciando Questo è un manifesto indicatore dell'inizio dell'attività di preparazione alla nuova deposizione delle uova. Il Coordinamento delle Associazioni Pinerolesi esprime la sua prudente soddisfazione nel rilevare che gli interessi economici, almeno finora, non hanno prevalso sugli ideali mentre invece i sogni e le speranze, almeno in questo caso, hanno prevalso sulla logica brutale di scelte cieche ed insensibili che preferirebbero sostituire un'area di valenza storica per la città con l'ennesima piattaforma commerciale, ossia con un brutto parallelepipedo prefabbricato. Scelte che inoltre sembrano essere state attuate sottovalutando le implicazioni di carattere viabile e sui flussi di traffico che una simile iniziativa indurrebbe su un asse viabile già saturo, qual è quello di stradale Fenestrelle. Ciò è vero, a maggior ragione, ora che apprendiamo dagli organi di stampa che la caserma dei vigili del fuoco rimarrà, a tempo indeterminato, nell'area attuale adiacente all'ex setificio Vagnone. E' infatti evidente che il dovere di garantire una viabilità scorrevole accanto alla caserma dalla quale i mezzi devono uscire celermente per intervenire in situazioni di emergenza sia incompatibile con l'aumento del traffico veicolare che la presenza del nuovo supermercato provocherebbe sulle strade circostanti. Il Coordinamento auspica quindi un ripensamento sulla nuova destinazione commerciale dell'area dell'ex setificio Vagnone da parte dell'Amministrazione Comunale la quale, in nome dell'anima ambientalista che sostiene di possedere, ha l'opportunità ora di tornare sui propri passi modificandone integralmente il progetto, con il convinto sostegno delle associazioni del territori aderenti al Coordinamento, la Comunità Laudato si' e  dei numerosi cittadini che hanno sottoscritto le petizioni che chiedono la tutela dell'area e del nido delle cicogne Un progetto sbagliato, in un luogo non appropriato Pinerolo, 18 febbraio 2023

Coordinamento Associazioni Pinerolesi - C.A.P.Comunicato stampa 01/23 - UN ALTRO GIRO DI NIDO

Commenti