Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Raccolta rifiuti e la TARI. Le risposte del sindaco. Pinerolo

23/11/2022 13:31
Ieri sera si è tenuto il terzo di quattro incontri con la cittadinanza, organizzato dalla Giunta comunale. Presente il Sindaco e molti degli Assessori, l'affluenza del pubblico è stata molto scarsa, solo una dozzina di persone hanno partecipato, nonostante il tema introduttivo fosse uno dei più dibattuti del momento: la raccolta rifiuti e la TARI. 
Dopo una esaustiva spiegazione del Sindaco sulle ragioni per cui l'Amministrazione ha valutato l'introduzione delle tessere, tra cui il problema  del mancato pagamento della tassa e la scarsa propensione dei Cittadini a differenziare i rifiuti, le domande  hanno evidenziato alcuni dei problemi principali. Il più richiesto è stato quello di sapere come funzionano esattamente le tessere, che tipo di dato viene tracciato e come viene gestito. Per ora l'Amministrazione ha dichiarato pubblicamente che non vendono utilizzati i dati e che non è stata ancora presa una decisione su come questi verranno gestiti, tra le differenti ipotesi possibili. Per ora si è solo capito che verrà conteggiato il numero di conferimenti e valutato il peso dei rifiuti su base statistica del peso totale del raccolto. E' certo che, prima o poi, questi dati verranno utilizzati per la determinazione della tariffa da pagare. 
Gli obiettivi del progetto sono quelli di imposti dal piano Regionale : 
  • produzione pro capite annua di rifiuto urbano indifferenziato non superiore a 159 kg;
  • raccolta differenziata di almeno il 65% 
Sul secondo punto, il progetto comunale si pone un target addirittura superiore, di oltre il 70%. 
 
Il Sindaco ha anche affermato che nei prossimi giorni inizieranno nuovamente i controlli e le sanzioni per chi non rispetta le regole. 
 
Tutte le altre domande hanno evidenziato problemi di sicurezza cittadina, dalla movida con vendita di alcolici ai minori (e droga) al decoro urbano, su cui il Sindaco ritiene che il nuovo "patto per la sicurezza" permetterà di migliorare la situazione. 
Molto pungenti sono state le affermazioni di cittadini residenti o operanti lavorativamente nel centro storico, che evidenziano poca ricettività da parte dell'Amministrazione comunale alle loro proposte. Uno dei più sentiti è sempre il problema delle deiezioni canine su cui tardano decisioni. 
 
GMC
Nella foto il sindaco Salvai e la monnezza in via Lequio alle ore 8.30 del 23 novembre 2022
 

Commenti