Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Accademia di Musica presenta la Stagione concertistica 2022/23. Serenamente

04/10/2022 11:44
Accademia di Musica
presenta: Stagione concertistica 2022/23 

SERENATAMENTE. Concerto inaugurale.

11 ottobre 2022 - 8 maggio 2023 | Pinerolo (To)


 

Prende il via Serenatamente, la Stagione concertistica 2022/2023 dell'Accademia di Musica di Pinerolo, e lo fa con Gabriele Carcano e il Quartetto Lyskamm, interpreti internazionalmente affermati che hanno condiviso anni di studio creando tra loro un legame musicale profondo, così come avvenne tra Johannes Brahms e Antonin Dvořak di cui sono in programma rispettivamente il Quartetto in sib maggiore op. 67 e il Quintetto in la maggiore op. 81. L'appuntamento da non perdere è martedì 11 ottobre alle 20:30 presso la sala concerti della storica sede di viale Giolitti, 7 proprio davanti alla stazione di Pinerolo.

Gabriele Carcano, torinese classe 1985, è tra i pianisti italiani più affermati della sua generazione. Vincitore di numerosi premi, ha all'attivo una carriera internazionale che l'ha visto esibirsi in sale e stagioni di grande prestigio, da la Tonhalle di Zurigo a la Salle Pleyel di Parigi, dalla Musashino Hall di Tokyo all'Accademia di Santa Cecilia di Roma. 

Il Quartetto Lyskamm è formato da Cecilia Ziano (violino), Clara Franziska Schötensack (violino), Francesca Piccioni (viola) e Giorgio Casati (violoncello). Apertosi alla carriera internazionale dopo l'assegnazione del premio speciale per la musica da camera intitolato alla memoria di Claudio Abbado, è stato ospite di numerose società concertistiche in Italia e in Europa.

Gabriele Carcano e Cecilia Ziano sono docenti dei corsi di alto perfezionamento di pianoforte e violino dell'Accademia di Musica, riconosciuta tra le più rinomate istituzioni di alta formazione.

 

La Stagione concertistica Serenatamente in 15 concerti spazia da L'Arte della Fuga di Bach, opera infinita e colma di bellezza, fino alle storiche canzoni dei Guns N' Roses e di Stevie Wonder, incontrando grandi nomi del concertismo internazionale e il talento delle nuove generazioni, nella certezza che l'unione tra questi due elementi sappia produrre concerti indimenticabili e idee per l'avvenire. 

Seguono: 2022 Trio Kanon (17/10); Nelson Goerner (10/11); Olivia Manescalchi, Erik Battaglia (15/11); Andrea Rebaudengo, Mauro Montalbetti (22/11); Antonio Ballista (6/12) 2023 Quartetto Hermès (17/1); Filippo Gorini (31/1); MDI Ensemble (14/2); Adrian Pinzaru, Costanza Principe (28/2); Trio Debussy, Simone Briatore, Piero Cinosi (21/3); Costanza Savarese, Emanuele Arciuli (4/4); Patrick Demenga, Serena Valluzzi (18/4); Alexander Romanovsky (2/5 Teatro Sociale); Orchestra da Camera Accademia, Francesco Manara (8/5, Teatro Sociale).

L'attività concertistica dell'Accademia di Musica è realizzata con il contributo di Regione Piemonte, Ministero della Cultura, con il contributo e il patrocinio di Città di Pinerolo, con il patrocinio della Città metropolitana di Torino. Il nostro grazie va anche a L'Eco del Chisone, Piatino, Yamaha, Galup.

 

PROGRAMMA DI SALA

 

AMICI IN MUSICA

martedì 11 ottobre | 20.30 | Accademia di Musica

Gabriele Carcano, pianoforte

Quartetto Lyskamm

 Cecilia Ziano, violino

 Clara Francisca Schotensack, violino     

 Francesca Piccioni, viola 

 Giorgio Casati, violoncello

 

Johannes Brahms

Quartetto in sib maggiore op. 67 

  Vivace

  Andante

  Agitato (Allegretto non troppo)

  Poco Allegretto

 

Antonin Dvořak 

Quintetto in la maggiore op. 81 

  Allegro ma non tanto

  Dumka. Andante con moto

  Scherzo-Furian. Molto vivace

  Allegro

 

La Stagione concertistica inaugura con Gabriele Carcano e il Quartetto Lyskamm, interpreti internazionalmente affermati che hanno condiviso anni di studi creando un legame musicale profondo: avvenne qualcosa di simile tra Johannes Brahms e Antonin Dvořak. Era il 1875 - che curiosamente è l'anno di composizione del Quartetto in si bemolle maggiore op. 67 - quando il compositore tedesco assegnò una borsa di studio a Dvořak e lo segnalò al suo editore avviandolo così a un brillante avvenire; da questi fatti nacque una duratura amicizia basata su una reciproca stima. 

Come Brahms, anche Dvořak operò nel solco della tradizione tedesca inserendo però l'elemento della musica popolare ceca quale carattere distintivo delle sue opere; la Dumka e il Furiant del Quintetto op. 81 sono infatti ispirati a danze popolari slave, un elemento etnico che sarà presente diffusamente nell'opera di Dvořak e che lo caratterizzerà com uno dei principali esponenti delle scuole nazionali europee. Il Quartetto op. 67 di Brahms, analogamente al quintetto di Dvořak, ha un carattere solare, evidente sin dall'esordio che sembra riecheggiare il timbro dei corni, cui fanno seguito due movimenti in pieno stile romantico e le variazioni su uno di quei temi dal sapore di canzone popolare che spesso ritroviamo nella musica cameristica brahmsiana.

 

GABRIELE CARCANO

Nato a Torino, inizia lo studio del pianoforte a 7 anni e si diploma con il massimo dei voti a 17 anni, al Conservatorio G. Verdi della sua città, proseguendo poi gli studi sotto la guida di Andrea Lucchesini all'Accademia di Musica di Pinerolo. Dal 2006, grazie al sostegno dell'Associazione De Sono, della Fondazione CRT e del premio Banques Populaires – Natexis, si stabilisce prima a Parigi, dove frequenta i corsi di Nicholas Angelich presso il Conservatoire National Supérieur de Musique, perfezionandosi con Aldo Ciccolini Marie Françoise Bucquet, e quindi a Berlino. Riceve anche i consigli di pianisti quali Leon Fleisher, Richard Goode, Mitsuko Uchida, Alfred Brendel. Nel 2004 vince il Premio Casella al Concorso "Premio Venezia"  e debutta al Teatro La Fenice. La sua carriera l'ha poi portato ad esibirsi in sale e stagioni quali la Tonhalle di Zurigo, la Salle Pleyel e Cité de la Musique di Parigi, Herkulessaal di Monaco, Musashino di Tokyo, Konzerthaus di Berlino, Jerusalem Theatre, Società del Quartetto di Milano, International Piano Festival al teatro Mariinsky, Accademia di Santa Cecilia di Roma, Teatro la Pergola – Amici della Musica di Firenze, IUC di Roma, Lingotto di Torino, Auditorium du Louvre; o per il Festival Radio France – Montpellier, Piano aux Jacobins di Toulouse, Caramoor Festival, French May di Hong Kong, Fundacion Scherzo di Madrid, Kissinger Sommer Festival, Mecklenburg-Vorpommern Festival, Rheingau Festival. Nel gennaio 2010 è proclamato vincitore del Borletti Buitoni Trust Fellowship, riconoscimento prestigioso che lo inserisce tra i migliori giovani talenti della scena musicale internazionale, ottenendo un immediato invito da parte di Mitsuko Uchida al festival di Marlboro, a cui ha poi partecipato per quattro edizioni. Ha poi partecipato alle tournée di Musicians from Marlboro in città quali New York, Boston, Philadelphia, Washington DC, Toronto, Montreal.

Gabriele Carcano ha suonato con orchestre quali Orchestre National de Montpellier, Orchestra da Camera di Mantova, Staatskapelle Weimar, Orchestra Verdi, Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra di Padova e del Veneto, Petruzzelli di Bari, Teatro Comunale di Bologna, collaborando con direttori come Lawrence Foster, Alain Altinoglu, Stephan Solyom, Ion Marin, Claus Peter Flor, Clemens Schuldt, Federico Maria Sardelli, Maximilian Emylianichev. Svolge anche intensa attività cameristica, collaborando con artisti quali Enrico Dindo, Sergej Krylov, Marie-Elisabeth Hecker, Quartetto Hermes, Viviane Hagner, Andrea Lucchesini, Lorenza Borrani. Il suo primo album, interamente dedicato a lavori giovanili di Brahms, è apparso nell'estate 2016 per l'etichetta Oehms Classics ricevendo recensioni entusiastiche da riviste come Fonoforum, Amadeus, o BBC Radio 3 e il Supersonic Award dalla rivista Pizzicato. Nel 2018 è prevista l'uscita di due album, entrambi per  l'etichetta Rubicons Classics: come solista, dedicato a Schumann, e in duo con il violinista Stephen Waarts, con il quale collabora regolarmente.

Tra gli impegni della presente stagione Gabriele Carcano tornerà in Giappone e alla Società del Quartetto di Milano, Mecklenburg Vorpommen Festival e Auditorium du Louvre di Parigi, suonerà inoltre con l'Orchestra da Camera di Mantova, Sinfonica Siciliana e Tom Kopman, parteciperà ad un nuovo Marlboro Tour negli Stati Uniti ed è uno degli artisti residenti al Lac di Lugano. Dall'autunno 2015 Gabriele Carcano insegna all'Accademia di Musica di Pinerolo.

 

QUARTETTO LYSKAMM

Il Quartetto Lyskamm è stato fondato nel 2008 al Conservatorio di Milano. Nel 2016 il Borletti Buitoni Trust ha assegnato al Quartetto Lyskamm il premio speciale per la musica da camera intitolato alla memoria di Claudio Abbado e che ha aperto il quartetto alla carriera internazionale. Negli anni precedenti il quartetto ha ricevuto il secondo premio ed il premio speciale Pro Quartet al concorso internazionale Franz Schubert und die Musik der Moderne di Graz, il premio Vittorio Rimbotti dell' Accademia Europea del Quartetto, il premio della Jeunesse Musicale Deutschland, la borsa di studio della Ad Infinitum Foundation ed il primo premio al concorso della Possehl Stiftung di Lubecca e al Gianni Bergamo Classic Music Award di Lugano. Il Quartetto Lyskamm è stato ospite di numerose società concertistiche in Italia e in Europa, tra le quali la Società del Quartetto di Milano, Musicainsieme Bologna, il Festival Mito, l'Unione Musicale e Lingotto Musica a Torino, il festival I Suoni delle Dolomiti, il festival internazionale Quatuor a Bordeaux, l'Aldeburgh Music Festival, il Brahms Festival di Lubecca e il Rheingau Musik Festival, L'università di Oxford. Il quartetto è stato quartetto in residence all'Accademia Filarmonica Romana e agli Amici della Musica di Padova. Il Quartetto Lyskamm ha proseguito e finito il proprio perfezionamento sotto la guida di Heime Müller presso la Hochschüle für Musik di Lubecca. Nel 2019 è uscito con la rivista Amadeus il cd dedicato ai quartetti di Bartok, ora ristampato per NovAntiqua Records. 

 

 

BIGLIETTI

 

ABBONAMENTO: 

 

– Abbonamento FEDELTÀ: 185 €

Tutti i concerti + ingresso libero al Festival Rachmaninov | Rinnovo dal 12/9. Nuovi abbonamenti a partire dal 19/9 presso la segreteria dell'Accademia di Musica dal lunedì al venerdì, ore 9-15, su appuntamento.

 

– Abbonamento SMALL: 85 €

7 concerti a scelta (uno solo può essere al Teatro Sociale)

 

– Abbonamento SCUOLE:

Per informazioni scrivere a noemi.dagostino@accademiadimusica.it 

 

GIFT CARD: 

Il mini abbonamento include tre concerti a scelta in calendario (uno solo può essere al Teatro Sociale): € 40

 

INTERO: € 15 Accademia di Musica | € 20 Teatro Sociale

 

RIDOTTI:

  • PineCult (card giovani), studenti dell'Istituto Musicale Corelli e del Conservatorio: € 5
  • Under 30: € 10
  • Abbonamento Musei, Socio Coop, Unitre, Associazione Lavoratori Intesa Sanpaolo - ALI, Gruppo San Paolo, Proloco, Coro Accademia di Musica, ARCI: € 12 Accademia di Musica | € 15 Teatro Sociale

 

SALE CONCERTO

Accademia di Musica: viale Giolitti, 7 (davanti alla stazione)  | Teatro Sociale: piazza Vittorio Veneto, 24  (Pinerolo)

 

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA

L'accesso ai concerti è possibile solo secondo normativa vigente. La prenotazione è consigliata: 

0121321040 | 3939062821|  noemi.dagostino@accademiadimusica.it

 

ACCADEMIA DI MUSICA

Riconosciuta tra le più rinomate istituzioni di alta formazione, l'Accademia di Musica opera dal 1994 tra Pinerolo e Torino, affiancando all'attività concertistica molteplici attività didattiche orientate alla professione di musicista che coinvolgono ogni anno più di 600 studenti con corsi e masterclass di alto perfezionamento - pianoforte, violino, viola, violoncello, passi orchestrali, musica da camera, flauto, clarinetto, oboe - e Progetti Speciali come il summer camp e Professione Orchestra. A partire dall'anno accademico 2019/2020, ha inoltre avviato - prima in Italia - la Scuola di Specializzazione post laurea in Beni Musicali Strumentali per pianoforte, pianoforte contemporaneo, violino e violoncello riconosciuta dal Ministero. L'Accademia opera da quasi trent'anni sul territorio e ha al suo attivo più di mille concerti: alla storica Stagione concertistica a Pinerolo, si affiancano la rassegna Musica d'Estate a Bardonecchia e concerti sul territorio. L'appuntamento biennale dell'International Chamber Music Competition Pinerolo e Torino Città metropolitana vede esibirsi alcuni dei migliori giovani musicisti del panorama internazionale. Da sempre l'Accademia sostiene giovani di grande talento, li forma con docenti di fama internazionale, crea per loro occasioni di esibizione professionale. 

 


Promozione e comunicazione
Paola Bologna 349.7371724 
 
Accademia di Musica di Pinerolo
Viale Giolitti 7, Pinerolo (TO)

Commenti