Facebook Twitter Youtube Feed RSS

World Cup 2022 International Amateurs and Veterans Hockey League (IAVHL) a Pinerolo

07/09/2022 12:45

E’ stata presentata a Villa Glicini la finale della World Cup 2022 della International Amateurs and Veterans Hockey League (IAVHL), che si svolgerà a Pinerolo dal 9 all’11 settembre.

A sfidarsi per il titolo saranno alcune importanti squadre internazionali di hockey su ghiaccio di amatori: gli svedesi del SSK OLDBOYS, i finlandesi del RT-KIEKKO, gli statunitensi del LEVEL ZERO HEROES, i lussemburghesi dell’HC LUXEMBOURG, oltre alla squadra italiana del COLOSSEUM HC, che per l’occasione avrà nelle proprie fila diversi atleti locali, esponenti dell’hockey amatoriale di Torino, Pinerolo e Torre Pellice.

Le gare si svolgeranno al Palaghiaccio Olimpico dalle 9 alle 15 di venerdì e sabato e dalle 12 alle 16 di domenica, con ingresso libero al pubblico. La formula è quella del girone all’italiana che qualificherà alle finali di domenica.

La presentazione dell’evento a Villa Glicini, che ospiterà diversi team partecipanti è stata l’occasione per conoscere un modello organizzativo che va oltre l’aspetto sportivo: la candidatura di Pinerolo ha infatti prevalso sulle località trentine che avevano ospitato le precedenti edizioni non solo per via del palaghiaccio olimpico, ma anche per la proposta di servizi e attività extra messa costruita dall’organizzatore locale Massimo Sainato, appassionato di hockey e professionista del settore della comunicazione.

I team oltre a sfidarsi sul ghiaccio avranno infatti l’opportunità di visitare Pinerolo, le Langhe e la città di Torino. Sono previste speciali degustazioni di pizza napoletana a cura di “Rosso Pomodoro”, un viaggio nell’Italia dello street-food alla Rassegna dell’Artigianato Pinerolese, una full-immersion fra i grandi vini rossi del Piemonte abbinati ai piatti della tradizione piemontese, direttamente in cantina a Barolo e Monforte.

E poi ancora tutti insieme a fare festa sabato sera al “Luppolo” di Roletto, con un party dove si ballerà fino a notte inoltrata insieme ai partecipanti al motoraduno dello “Skullmetz” di Torino.

Quando a gennaio ho avuto il primo contatto con la IAVHL, ho pensato a un progetto che andasse oltre la sola proposta di affitto del palaghiaccio, in quanto il target di chi partecipa a eventi amatoriali internazionali è costituito da persone con un buon potere d’acquisto che in realtà si muove anche per fare vacanza. Pensate mica che uno prenda un aereo dagli Stati Uniti o dalla Svezia solo per venire tre giorni in Italia a giocare a hockey con gli amici?” ha commentato Sainato a margine dell’incontro.

 “Siamo molto felici di questa scelta” ha detto da Roma l’organizzatore della manifestazione Fabio Labia, Presidente della IAVHL, che arriverà a Pinerolo mercoledì. “Poter contare su un aeroporto internazionale comodo come Torino Caselle, giocare in una struttura che ha ospitato i Giochi Olimpici e avere un’offerta di servizi e attività turistiche come quella creata dall’organizzatore locale può essere determinante per far crescere i numeri della manifestazione nelle prossime edizioni: una finale allargata a molti Team internazionali avrebbe una ricaduta economica di centinaia di migliaia di euro per il territorio, quindi l’auspicio è che questa sia solo la prima di molte edizioni in Piemonte”.

Per intanto la manifestazione ha incassato i complimenti dell’Assessore Regionale allo Sport Fabrizio Ricca che ha voluto inviare un saluto: “Ringrazio Massimo Sainato e l’organizzazione della IAVHL per avere portato la World Cup nella nostra regione proprio nell’anno in cui il Piemonte è Regione Europea dello Sport.

Piemonte Land of Sport non vuole essere solo uno slogan: eventi come questo dimostrano come si possa far scoprire il nostro territorio e le nostre eccellenze a turisti stranieri mossi dalla passione sportiva”

 

Commenti