Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Gruppo dell'Amicizia islamo-cristiana. XX Giornata lo slogan: "La cura del mondo mi riguarda"”.

19/10/2021 15:58

Quest'anno ricorre il ventesimo anniversario della strage dell'11 Settembre.

È poco noto che proprio in quei giorni di vent'anni fa prese forma l'idea di creare gruppi misti di fedeli cristiani e mussulmani. L'obiettivo era quello di dare spazio a chi non accettava la contrapposizione di uno “scontro tra civiltà”. Il cammino non è stato agevole: il ripetersi di attentati che hanno costellato questo periodo storico ha contribuito a diffondere paura e diffidenza reciproche basate su forme di pregiudizio. Proprio da queste considerazioni si è rafforzata la convinzione che solo attraverso la conoscenza e la comprensione è possibile costruire un futuro di rispetto e di rappacificazione .

Su queste basi anche nella nostra società pinerolese prese corpo il Gruppo dell'Amicizia islamo-cristiana. L'occasione fu l'arrivo di numerosi Profughi dalla guerra di Libia, nel maggio del 2011. Si trattava di giovani di colore in massima parte di fede mussulmana, ospitati in diverse strutture del territorio. In particolare il Museo dell'Emigrazione di Frossasco elaborò un progetto di accoglienza che curava, insieme alla scolarizzazione ed alla professionalizzazione, il corretto inserimento nella società favorendo, tra l'altro, anche il contatto con la realtà della locale Moschea di Pinerolo.

L'allora Vescovo, mons. Debernardi che ospitava alcuni immigrati islamici propose, con l'occasione, la creazione di una specifica Commissione diocesana volta a favorire i rapporti con la Comunità mussulmana.

Da allora molta strada è stata fatta ed il comune cammino ha prodotto positivi risultati: i rapporti si sono allargati alla Comunità Valdese e, pur più sporadicamente, a quella Ortodossa. Sono stati affrontati temi diversi: dal progetto di creazione dell'area cimiteriale per i non cristiani, a momenti di approfondimento curati da qualificate personalità del mondo civile e religioso; è stato seguito il progetto della Moschea, luogo di preghiera ma anche di studio. Grande impegno è stato posto sia all'aggiornamento dei Docenti dell'AIMC (Associazione Italiana Maestri Cattolici) sia alla creazione di corsi di Lingua e Civiltà araba aperti a tutti i Cittadini successivamente gestiti direttamente dall'autorità scolastica pubblica.

Ricordo il messaggio del Comitato promotore nazionale della Giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico: “Invitiamo tutti gli amici e le amiche della pace e del dialogo, tutte le comunità cristiane e musulmane, tutte le istituzioni democratiche che hanno a cuore la difesa della nostra Costituzione, a mobilitarsi per realizzare iniziative di dialogo in tutta Italia per il prossimo 27 ottobre 2021, proponendo come tema della XX Giornata lo slogan <La cura del mondo mi riguarda>”.

A Pinerolo, in particolare, mercoledì 27 ottobre alle 17.45, al Circolo dei Lettori, via Duomo, 1 ci sarà un momento di preghiera comune con la lettura di brani da testi sacri con la presenza delle Autorità religiose.

Giorgio d'Aleo -Gruppo dell'Amicizia islamo-cristiana

Commenti