Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Calcio Eccellenza. Pinerolo 2 - Castellazzo B. DA 0 e stadio vuoto

05/10/2020 17:31

Campionato Regionale Eccellenza – 2^ giornata andata

Pinerolo 2 -  Castellazzo B. DA  0

Pinerolo: - Cammarota, Bert (dal 20° del s.t. Picotto J.), Corrado, Viretto, Ferrero, Todaro, Micelotta, Barbaro (dal 20° del s.t. Nicolini), Alfiero, Chiatellino, Maio.  A disposiz.:- Bonissoni, Lupo, Tonini, Moracchiato, Mensa, Dedominici, Ongaro. All. Rignanese.

Castellazzo D.BA  :-Ravetto, Ventre, Mocerino, Benabid, Labano, Battista, Fassina, Viscomi Franc. (dal 25° del s.t. Torre C.), Zunino, Molina, Liguoro. A disposiz.: -Fracchia, Torre B., Icardi, Viscomi Feder., Bertuca Milanese, Sorano, Maritano. All. Nobili.

Arbitro - sig. Guiotto della Sezione di Schio - Assistenti sigg. Marinoni della Sezione di Vercelli e Gallo della Sezione di Nichelino.

Reti: - 43° s.t. Ferrero e 46° s.t. Maio.

Partita che sembrava finire verso un pari a reti bianche ma che il Pinerolo ha però saputo indirizzare verso la vittoria grazie al fatto di averci creduto sino alla fine ed aver insistito con un atteggiamento propositivo e combattivo così di aver ragione di un altrettanto combattivo e volitivo Castellazzo.

Per larghi tratti, la gara è stata in equilibrio e che, di tanto in tanto, c’è stato il tentativo di “sbloccare” grazie alle giocate del duo Micelotta-Alfiero da una parte ( coadiuvati da un lucido e “costruttivo” Chiatelllino ) e dalle giocate del duo Fassina-Molina ( aiutati, in particolare, sull’out di desta dalle giocate dell’ottimo Mocerino ) che hanno impensierito le rispettive difese avversarie, impegnando gli estremi difensori con interventi non complicati ( non quello di Ravetto – al 32° del s.t. -  che ha respinto in tuffo con una mano in calcio d’angolo, un tiro sferrato - dall’interno dell’area di rigore - da parte di Maio ).

In una gara sostanzialmente equilibrata, la squadra biancoblu ha avuto il merito – come dicevamo – di avere quella pazienza necessaria per perdurare in un gioco propositivo ed offensivo nel corso del quale da una punizione calciata ( dalla tre quarti ) da Chiatellino, il difensore Ferrero ha colpito la palla di testa all’interno dell’area di rigore, facendola ricadere verso l’incrocio alla sinistra di Ravetto il quale, apparso comunque incerto nella circostanza, ha potuto solo toccare la stessa ma non le ha impedito di terminare in rete.

Il raddoppio del Pinerolo è avvenuto (quando ormai le “maglie” degli ospiti si erano allargate per la ricerca del pari) ad opera di Maio (ottima la sua prestazione) che ricevuto la palla all’interno dell’area di rigore e dopo aver superato un avversario, ha calciato imparabilmente sotto la traversa alla destra di Ravetto, questa volta del tutto incolpevole.

Tre punti salutari per il Pinerolo guadagnati con una prestazione gagliarda e volitiva ed un Castellazzo che, seppur facendo una buona prestazione, esce a mani vuote probabilmente anche a causa di un atteggiamento troppo “attendista”.

In questa settimana, ci sarà un turno infrasettimanale (mercoledì 7 ottobre ore 20,30) nel quale il Pinerolo farà visita alla neo promossa Acqui F.C., il cui campo è stato sempre stato storicamente ostico mentre il Castellazzo giocherà in casa con l’altra neo promossa Albese Calcio; domenica 11 ottobre, i pinerolesi giocheranno in casa il difficile derby con il Chisola Calcio mentre gli alessandrini se la vedranno sul campo cuneese dell’Olmo.

Nella foto gli spalti malinconicamente  vuoti dello stadio Barbieri a Pinerolo

Calabrese Francesco

Commenti