Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Nuovi istruttori di Taekwondo. Prime cinture nere del 2020. Team Mulè

13/02/2020 18:07

 

Un  fine settimana molto gratificante per il capitano e vice della squadra marziale del Team Mule', i quali  hanno  partecipato al corso Istruttori, tenutosi al Palace Hotel  di San Marino. Durante questa manifestazione, si sono sviscerate in forma teorica e pratica  nuove tecniche di sparring (lavoro sia a coppie che a gruppi). Il lavoro è stato svolto  nel migliore dei modi e tutti i partecipanti hanno presenziato con  fortemente motivazione, affascinati anche dall'elevatissimo tasso tecnico che ha contraddistinto la manifestazione. Come si sa bene, nel mondo delle arti marziali, il riconoscimento della fatica di tante ore di lavoro sul tatami, è la  cintura nera, momento questo tanto atteso e  sentito da ogni praticante. Infatti il giorno successivo, dopo anni di pratica costante, i due aspiranti cinture nere, hanno presentato il proprio " bagaglio tecnico  " di fronte ad una commissione federale  composta dal presidente della  Itf Taekwondo Italia G.  M. Troiano A. IX Dan coadiuvato dal Senior Master Prebenda M. VIII Dan, e dal Senior Master Genco S. VIII Dan, appositamente incaricati  per valutare  i due esaminati  piemontesi Gaia e Lorenzo MULE'.  L'esame consisteva in una dimostrazione delle abilità possedute in tutti  gli ambiti dell'arte marziale coreana, dai  pugni e calci saltati, combinazioni di calci singoli e doppi, combattimenti, per finire ovviamente con la perfetta conoscenza di tutte le 10 forme (Tul). Hanno superato brillantemente tutte le prove d'esame federale raggiungendo con onore l'ambito grado di cintura nera I Dan . Dopo aver tagliat o  questo tanto atteso traguardo, da oggi  sono a pieno titolo dei Boo Sabum ( Istruttori). Grande soddisfazione per il loro  maestro / padre Alfredo  e per tutto il suo Team , che vede aumentare, anno dopo anno, la schiera di atleti che si avvicinano a questa fantastica disciplina marziale : " Veder crescere un gruppo unito e trasmettere agli atleti la voglia di proseguire verso alti traguardi è motivo di grande orgoglio per me. Sono davvero felice di avere visto crescere i miei figli con alcuni dei loro compagni  da bambini e diventare capaci di tanti sacrifici per raggiungere il proprio sospirato obiettivo "  . Intanto con il nuovo anno, il calendario si fa sempre più ricco di impegni, prossima tappa campionato italiano che si svolgerà il mese prossimo ad Ariccia.

Commenti