Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Calcio Eccellenza. CHISOLA - PINEROLO 1 - 0

13/01/2020 9:17
 
 
CAMPIONATO REGIONALE “ECCELLENZA” -  GIRONE “B” - 
15^ GIORNATA ANDATA 
CHISOLA  -  PINEROLO  1  - 0
Pinerolo :- Cammarota, Viretto (  29°  s.t. Savino ), Ferrero, Chiatellino, Mozzone, Tonini, Barbaro ( 29° s.t. Gili ),  Dedominici ( 40° p.t. Nicolini ), Micelotta,  Gasbarroni,  Casorzo         ( 40° p.t. Maio ).  A disposiz., Bonissoni, Novo, Moracchiato, Gallo e Fiorilllo.
All. Rignanese.
Arbitro - sig. Lorenzo MASSARI della Sezione di Torino ( direzione appena sufficiente, per non aver saputo gestire al meglio le emissioni dei cartellini gialli e per aver permesso ai giocatori della squadra di casa delle perdite di tempo non sanzionate ).
Rete : primo tempo – 25° Germinaro.
Il Pinerolo di Mister Rignanese esce nuovamente sconfitto ( dopo l’altra sconfitta di Coppa Italia Eccellenza del Dicembre scorso ) dal campo sintetico di Vinovo contro un Chisola ben organizzato e che ha capitalizzato al massimo una delle occasioni create sulla fascia destra da Dagasso ( classe 2002 molto bravo anche se  -a volte- si ritiene abbia ecceduto sulla gravità dei falli subiti ) e compagni, come è successo al 25° del primo tempo quando l’esterno difensore vinovese ha messo a centro area pinerolese un invitante pallone che l’accorrente Germinaro ha indirizzato in rete imparabilmente alla sinistra di Cammarota.
E’ pur vero che prima il Pinerolo aveva avuto l’occasione per portarsi in vantaggio ma il tiro all’interno dell’area di rigore sferrato da Gasbarroni era stato parato in angolo  da un ottimo Marcaccini il quale si è poi ripetuto ( con l’aiuto della traversa ) verso la fine del tempo su un colpo di testa del neo entrato Maio con la palla che è rimasta nei pressi dell’area piccola senza che nessuno pinerolese abbia potuto metterla in rete; nel frattempo il Chisola non è stato a guardare ed ha impensierito la difesa ospite  con le incursioni di Bellino, Rizq e Constantin.
Nel secondo tempo, si è visto un Pinerolo, più arrembante e volitivo ma un po’ impreciso sotto porta tant’è che alle occasioni da gol capitate e non concretizzate da Maio, Chiatellino e Mozzone ( con altra bella parata in tuffo del portiere Marcaccini, uno dei migliori dei suoi ), si sono susseguite anche le occasioni pericolose prodotte dal Chisola e non finalizzate da Rizq e Ba.
In buona sostanza, il Pinerolo avrebbe meritato il pari ma purtroppo in certe gare i margini di errore - in generale - devono essere ridotti al minimo.
Adesso testa alla seconda parte del Campionato con la prima giornata di ritorno di domenica prossima che vedrà il Pinerolo confrontarsi sull’ostico e duro campo del Castellazzo al terzo posto con 26 punti dopo Saluzzo e Derthona.
 Calabrese Francesco
 

Commenti