Facebook Twitter Youtube Feed RSS

La vicenda del ciclista, del conducente dell'auto "fuggito" e la polizia locale. Pinerolo

06/11/2019 22:10
Red.
.
.
.
.
La vicenda del ciclista che si è  dovuto gettare a terra per non essere investito e del conducente dell'auto che è andato via dopo essere passato con l'auto sopra la bici, ha suscitato molto clamore (leggi qui: http://www.vocepinerolese.it/articoli/2019-10-27/con-lauto-passa-sopra-bici-con-ciclista-terra-fugge-pinerolo-17198 ).
Oggi pubblichiamo la relazione (che riconosce quanto accaduto ma nega un disinteresse della vicenda come invece aveva affermato il ciclista Filippo S.) , redatta dal Vice Commissario Grivet in merito all'incidente intercorso al ciclista il 25 ottobre, il quale aveva dichiarato che i Vigili nulla avevano fatto in quell'occasione. In realtà gli agenti hanno provveduto all'identificazione del conducente del veicolo.
Questa la relazione.
"In data 25 ottobre 2019, alle ore 18 circa, si presentava allo sportello della C.O.  della Polizia Municipale un cittadino, che segnalava di essere stato coinvolto, poco prima in un sinistro stradale, in stato di concitazione, perché il conducente del veicolo controparte si era allontanato dal luogo del sinistro. Il piantone in servizio si assicurava che non occorresse allo stesso l'intervento del 118.
Rifiutato soccorso medico, il cittadino veniva ricevuto dal V.Comm. Grivet Ciac Ketti affinché descrivesse la dinamica del sinistro, avvenuto in  Piazza Vittorio Veneto, mentre a bordo del proprio velocipede, percorreva il Viale, provenendo da Corso Porporato in direzione di Corso Torino.
Di quanto asserito dal ciclista veniva redatto verbale ai sensi art. 13 legge 689/1981, in cui emergeva un elemento utile al fine  dell'identificazione del veicolo coinvolto nel sinistro stradale.
Si procedeva a rilevare, sempre nei locali del Comando, i danni del velocipede con Verbale ai sensi art. 13 legge 689/1981.
Pertanto, veniva disposto l'invio della pattuglia di pronto intervento, alla residenza del proprietario del veicolo segnalato, come causa del danneggiamento del velocipede.
In loco, personale in forza alla Polizia Municipale effettuava i rilievi sul veicolo segnalato e provvedeva ad identificarne il conducente che rendeva dichiarazioni in merito all'accaduto.
Le attività di accertamento sono state documentate in una relazione di servizio."
Filippo S., il conducente della bicicletta, scrive a Voce Pinerolese:
"In merito all 'incidente auto-bici del 25 ottobre scorso nelle adiacenze di piazza Vittorio Veneto, volevo rettificare quanto da me dichiarato, ovvero che la polizia locale non avesse preso provvedimenti. In realtà,  gli agenti, mi hanno poi spiegato che c'è un iter per poter accertare i fatti e fare una istruttoria del fatto al termine del quale sarò informato per procedere con un avvocato per la richiesta del risarcimento del danno. Colgo l'occasione per chiedere scusa alla polizia locale di Pinerolo. 
 

Commenti