Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Von il sindacato S.I. Cobas sciopero dei lavoratori e delle lavoratrici del caseificio Pezzana.

08/10/2019 7:53

È iniziato lo sciopero dei lavoratori e delle lavoratrici del caseificio Pezzana di Frossasco (TO) organizzati con il sindacato S.I. Cobas.

I lavoratori e le lavoratrici in sciopero chiedono innanzitutto l'applicazione del CCNL Alimentaristi, ovvero secondo la legislazione vigente il regolare inquadramento della normale attività che da anni svolgono lavorando direttamente una merce - i formaggi freschi e stagionati, pure per conto terzi - simbolo dell'eccellenza agro-industriale piemontese e italiana.
A creare questa "eccellente" ricchezza, con il loro faticoso lavoro quotidiano, sono i lavoratori e le lavoratrici: tuttavia, stamane dalle 5 costretti qui dai cancelli del caseificio Pezzana a protestare per rivendicare salario, diritti e dignità.
Richieste tanto semplici quanto fondementali - il riconoscimento della giusta attività lavorativa, un salario più alto, maggiori diritti - per conquistare migliori condizioni di lavoro e di vita: non solo per sé e le proprie famiglie ma anche per gli altri lavoratori e le altre lavoratrici del caseificio, nonché la comunità tutta.
Richieste elementari eppure necessarie, perché malepratiche gravi quali sfruttamento padronale e cambi appalti al ribasso (peraltro ormai endemiche nel tessuto industriale nostrano, col beneplacito dei governi di destra come di sinistra e nel complice silenzio delle istituzioni nazionali e locali) han finora negato qualunque miglioramento sostanziale delle condizioni dei lavoratori e delle lavoratrici (addirittura impiegati con un CCNL Multiservizi), sebbene molte di queste persone già da tanti anni lavorino per la storica proprietà di Pezzana.
Proprietà i cui profitti di anno in anno invece migliorano... a differenza appunto delle condizioni della forza lavoro, pur impiegata continuamente e duramente a lavorare una merce di "eccellenza": quale "eccellenza", a fronte di un tale sfruttamento padronale dei lavoratori e delle lavoratrici, oltre che di simili malepratiche aziendali a loro danno?
Buttiamo via la paura: la lotta dei lavoratori e delle lavoratrici del caseificio Pezzana è la lotta di tutti!
Perciò, siete tutti invitati a portare solidarietà e dare visibilità (mediatica e col passaparola) alla protesta dei lavoratori e delle lavoratrici del caseificio Pezzana in lotta!
La protesta operaia continuerà fino al primo pomeriggio dai cancelli del caseificio in via Pinerolo 26/b a Frossasco (TO).
NB. Questo comunicato non costituisce  alcuna comunicazione ufficiale del sindacato o degli scioperanti ma rappresentano una mera libera informativa.
 

Commenti