Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Lamentarsi per i ritardi o treni soppressi? Le ferrovie dicono che c'è maggiore puntualità

03/02/2017 20:31

I pinerolesi che si lamentano per i disagi causati da soppressioni e ritardi dei treni sulla Pinerolo Chivasso "sbagliano".... Che dite mai? Trenitalia scrive, orgogliosamente, che a gennaio " tutte le linee gestite da Trenitalia registrano un trend positivo con un miglioramento della puntualità del 4,1% sull’SFM2 Pinerolo-Chivasso".

Che dire...? Ci vogliono far credere cosa? 

Questo il comunicato:

 

migliorata la puntualità nel mese di gennaio su tutte le linee

  • - 59% le cancellazioni negli ultimi due mesi

 

Alcune informazioni in merito a quanto denunciato dalla Regione Piemonte sul servizio ferroviario, partendo dai ritardi di questa mattina sulla linea SFM 2 Pinerolo-Chivasso.

 

Come già comunicato, i problemi riscontrati, questa mattina, sulla linea SFM 2 Pinerolo-Chivasso, sono stati causati dal conducente di un mezzo pesante -con sagoma eccedente i limiti consentiti- che, nell’oltrepassare un passaggio a livello,  ha danneggiato le sbarre e la linea di alimentazione elettrica. Questo ha obbligato alla sospensione della circolazione per poter ripristinare gli ingenti danni provocati, in particolare ai 500 metri di linea di alimentazione completamente da sostituire.   

 (...)

Le temperature particolarmente basse riscontrate nel mese di gennaio hanno, invece, creato fenomeni gelivi sulla linea di alimentazione e ai binari difficilmente preventivabili. A questo si sono aggiunti numerosi atti vandalici e il mancato rispetto del Codice della Strada da parte degli automobilisti in transito dai passaggi a livello con conseguenti danneggiamenti e ripercussioni sulla circolazione, in particolare sulle linee Torino-Pinerolo, Chivasso-Ivrea e Alba-Carmagnola. 

 

Rete Ferroviaria Italiana ha continuato a garantire il proprio costante impegno per ridurre le conseguenze sulla circolazione di queste problematiche che, vista la loro comparsa improvvisa e non preventivabile, non è stato possibile annullare completamente. In particolare sono state organizzate, tramite le squadre di manutenzione, azioni di lubrificazione delle linee aree di alimentazione per ridurre il fenomeno gelivo,  presenziamenti fin dalle prime ore della mattina per assicurare il tempestivo pronto intervento sugli impianti in caso di guasto e la predisposizione di squadre dedicate alla manutenzione dei passaggi a livello.

Seppur con la consapevolezza che i disagi ci sono stati, le rilevazioni certificate evidenziano un aumento della puntualità* nel mese di gennaio rispetto il mese precedente, a conferma della bontà dei provvedimenti presi. Infatti tutte le linee gestite da Trenitalia registrano un trend positivo con un miglioramento della puntualità del 4,1% sull’SFM2 Pinerolo-Chivasso, +7,4 % sulla linea SFM4 Torino-Bra-Alba, il 3% in più dei collegamenti puntuali sull’SFM7 Torino-Fossano arrivando a superare l’11% di miglioramento sulle linee Torino-Savona,  Torino-Milano e Alba-Cavallermaggiore dove i dati certificati riscontrano che il 97,9 % dei treni è arrivato puntuale.

Un servizio anche più affidabile grazie a un deciso calo del numero dei treni cancellati, sceso, a gennaio, del 23 % rispetto al mese precedente e del 59% rispetto a novembre 2016.

Nei prossimi mesi saranno implementati ulteriormente gli interventi di manutenzione straordinaria e rinnovo degli impianti ferroviari del nodo di Torino e su tutte le linee che hanno manifestato criticità nelle ultime settimane mentre sui tratti di linea della Torino-Savona in cui oggi sono presenti i rallentamenti, RFI sta intervenendo con la realizzazione di importanti opere di contenimento con l’obiettivo di eliminarli, quasi completamente, entro la primavera.

In questo quadro assume ancora più importanza l’attività avviata da RFI e Regione Piemonte per procedere velocemente nella ricerca di soluzioni e intese con gli Enti Locali per ridurre il numero dei passaggi a livello sulle linee, in particolare quelle con un numero elevato.

*puntualità calcolata senza esclusioni di cause includendo sia quelle interne alle aziende del Gruppo Fs che esterne 

Commenti