Facebook Twitter Youtube Feed RSS

No al rapper Bello Figo a Pinerolo. La protesta della Lega Nord

02/02/2017 13:50

Dario Mongiello

direttore@vocepinerolese.it

La Lega Nord di Pinerolo, tramite il suo consigliere comunale Gualtiero Caffaratto, durante il consiglio comunale del primo febbraio, ha manifestato il suo dissenso nei confronti del rapper italiano Bello Figo. Il giovane cantante dovrà esibirsi con un suo concerto a Pinerolo. Questo il testo di Caffaratto:                     

"Signor Sindaco, Assessori, colleghi Consiglieri,

vorrei informarVi della seria preoccupazione mia e di tutta la Lega Nord Pinerolese riguardo all’ annunciato concerto del rapper Bello Figo il 21/2 allo Zero Club di Riva dal titolo “non pago affitto tour”

I testi dei brani del rapper, che sono facilmente reperibili in rete, contengono affermazioni (che cito integralmente) tipo:

- non paghiamo l’affitto ... siamo negri noi

- tutti i miei amici sono venuti con la barca ... appena arrivati in

  Italia abbiamo casa, macchine, fighe

- io non faccio operaio ... non mi sporco le mani perché sono già

  nero, sono un profugo

- è stato Mattarella a dirci che possiamo venire in Italia ....

  Matteo Renzi ha detto che è casa nostra

- vogliamo wi-fi ... stipendio;

- maschio italiano ... unisciti e andiamo in stazione a rubare biciclè

per decenza e rispetto dell’aula non ripeto le pretese e provocazioni di tipo sessuale verso le donne bianche, ma se qualcuno vuol sapere di più ho qui il testo integrale della sua canzone più vergognosa

La prima considerazione è che il Paese, le Istituzioni  e l’accoglienza (tanto cara a qualcuno) sono pesantemente ridicolizzate in questi testi, che riteniamo ben descrivano lo spirito con il quale i sedicenti profughi vengono traghettati a “soggiornare” in Italia.

La seconda considerazione riguarda le possibili ripercussioni sull’ordine pubblico,  e desta in noi notevole preoccupazione tanto da aver già segnalato il problema al Signor Sindaco via mail senza aver ricevuto risposta ed aver sollecitato l’attenzione all’ assessore Pezzano in colloquio informale tenuto a margine di Commissione.

Abbiamo quasi la certezza, infatti che un numero crescente di persone, già insofferenti per tutti i problemi legati alla difficile situazione italiana e stanche di essere considerate cittadini di serie B, potrebbero non apprezzare il fine umorismo del rapper e decidere di manifestare il proprio dissenso in maniera più o meno educata. Questi non saranno i leghisti Pinerolesi in quanto dopo esserci confrontati ripetutamente, abbiamo ritenuto che, pur indignati, come mal tolleriamo le azioni criminose delle zecche durante le nostre manifestazioni in particolar modo quando è presente il Segretario Salvini, riteniamo che, essendo il nostro movimento liberale e democratico, non sia opportuno intervenire in modo aggressivo.

Segnalo a questo proposito che già altre volte, negli ultimi giorni i concerti di Bello Figo sono stati cancellati per timore di disordini e invito pertanto a sollecitare gli organizzatori ad annullare l’evento ricordandole ancora, Signor Sindaco, che lei è il primo responsabile della sicurezza cittadina dei Pinerolesi”.

 

 

Caffaratto Gualtiero  Capogruppo LEGA NORD Pinerolo

 
 
 
 
            

Commenti