Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Pinerolo, 25 aprile: restituita la memoria del partigiano Bianciotto

25/04/2014 16:05
Fotogallery Correlata: 
Pinerolo celebra il 25 aprile

Come ogni anno, la nostra città si è riunita per celebrare il 25 aprile, la festa della Liberazione. La sera del 24, la fiaccolata organizzata dall'ANPI ha percorso le vie della città; ultima tappa via Mazzini, dove è stata scoperta la targa in memoria di Lorenzo Bianciotto, partigiano nato a San Pietro l'11 marzo 1923 e giustiziato il 25 novembre del 1944 al poligono del Martinetto, con l'accusa di diserzione. Il nostro giornale si era occupato della vicenda un anno fa, intervistando il professor Vittorio Avondo, specializzato in storia contemporanea ed esperto della Resistenza nelle nostre Valli. Proprio da quella conversazione era emersa la mancanza di una lapide che ricordasse Lorenzo Bianciotto. In seguito alla nostra segnalazione, l'amministrazione si è attivata e ha provveduto a posizionare la targa a fianco della porta della casa in cui abitava Lorenzo e davanti alla quale fu catturato.

Il 25 aprile, a partire dalle ore 10:15, si è tenuto il 38° Gran Premio Liberazione, gara ciclistica che ha visto i concorrenti partire da Pinerolo e passare per Buriasco, Vigone, Barge, Bagnolo, Cavour, Cantalupa, Roletto sino al ritorno in piazza Vittorio Veneto. Alle 10:45 un corteo partito dal Municipio, accompagnato dalla banda dell'A.N.A., ha deposto delle corone presso Pinerolo Festa della Liberazione 25 aprile 2012
presso i vari monumenti che ricordano gli Internati, i Caduti, Ferruccio Parri e i Caduti per la Libertà.

Nella piscina Comunale, dalle 9:30 e nel pomeriggio, sono state disputate gare di nuoto organizzate dall'associzione UISP Pinerolo Nuoto.

(In foto: il momento dell'inaugurazione della lapide in memoria di Lorenzo Bianciotto, in via Mazzini.)

Simone Sindoni

Commenti