Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Tragedia di Rivalta. Ecco i fatti.

26/03/2014 10:16

Quello che è successo ieri pomeriggio, alla Frazione Tetti Francesci di Rivalta di Torino è una tragedia in famiglia che  è cominciata in Romania  è finita ieri sera.

I Fatti.

Erano circa le 13, quando Ileana Traila, badante romena di 35 anni, ha trovato i genitori in una pozza di sangue.

Il padre, Vasile Baran, 55 anni, è morto in seguito alle numerose ferite da taglio (sono stati trovati diversi coltelli sporchi di sangue tra cui uno con la lama rotta), che aveva su tutto il corpo, particolare che fa pensare anche al successivo suicidio perché sul polso sinistro sono presenti visibili tagli.

Angela Baran, 54,  la madre è stata ricoverata all'ospedale San Luigi di Orbassano dove si trova tutt'ora, in coma farmacologico.

I primi ad arrivare sul posto sono stati i Carabinieri di Orbassano agli ordini del Comandante Vitale.

Angela, esasperata, si era trasferita momentaneamente dalla figlia in via Boves 29, dove lavorava da circa 7 anni come badante.

Nella giornata di domenica, a sorpresa arriva anche il padre Vasile Baran.

Ieri, come tutte le mattine, Ileana è uscita di casa per andare a lavorare.

Dimenticatao a casa le chiavi, torna verso la sua abitazione dove suona una prima volta senza ottenere risposta.

Ieri a Rivalta era giorno di mercato, Ileana pensa di trovare i genitori a fare aquisti ma la ricerca va a vuoto.

Non potendo entrare a casa,  chiama il marito che si trovava a Torino per lavoro, in possesso di un'altro mazzo di chiavi. All'apertura la tragedia.

Il padre e riverso a terra a pancia in giù in una pozza di sangue. Mentre la madre e li vicino ancora agonizzante.

Gli inquirenti sono propensi a pensare che marito e moglie abbiano avuto l’ennesima discussione, finita in tragedia.

Si potrebbe ipotizzare l'ennesimo tentativo di difendersi della donna, picchiata ancora una volta dal marito.

Sul posto anche il Pubblico Ministero Lisa Bergamasco, con il reparto dei carabinieri della scentifica di Moncalieri.

Nella foto Vasile Baran e Angela Baran.

 

Antonio Chiera

Commenti