Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Il WI-FI gratuito arriva in tutte le ASL

10/01/2014 14:05

ESTENSIONE A TUTTE LE ASL DEL PROGETTO PILOTA WI-FI GRATUITO
Estendere a tutte le Aziende sanitarie regionali l’avvio del wi fi gratuito ed attivare almeno una
postazione di accesso internet presso ciascun presidio ospedaliero entro giugno 2014. Questi gli
impegni assunti dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore alla sanità, Ugo Cavallera, e
dell’assessore all’innovazione, Gian Luca Vignale, nell’ultima riunione del 2013.
Considerati infatti i positivi riscontri dell’avvio del servizio wi-fi gratuito nell’Asl To 4 si è deciso
di promuovere l’estensione progressiva a tutte le strutture sanitarie piemontesi dei servizi di accesso  internet gratuiti e aperti. L’obiettivo è di aprire almeno un un hotspot, ovvero un luogo in cui è presente una connessione a internet aperta al pubblico, in ciascun presidio ospedaliero regionale entro i prossimi sei mesi.
Il progetto sarà attivato a costo zero attraverso lo strumento dell’inserimento di promozioni
digitali delle aziende private che supporterano le ASL nei siti web istituzionali. La Regione
Piemonte ha infatti individuato nelle sponsorizzazioni una soluzione adeguata per supplire alle
carenze economiche regionali e per favorire una fattiva collaborazione tra pubblico e privato.
A tale proposito l’Ente regionale sta predisponendo il Codice Etico ed il disciplinare sulle
sponsorizzazioni nei siti istituzionali.
“L’estenzione del Wi-fi gratuito a tutte le strutture ospedaliere già a partire dal prossimo
giugno - spiegano l’ assessore regionale alla Sanità, Ugo Cavallera e l’assessore regionale alla
modernizzazione ed innovazione della P.A, Gian Luca Vignale – rappresenta un importante passo
in avanti nell’efficientamento dei servizi che la Regione intende offrire ai cittadini e sarà un
ulteriore motivo di eccellenza per la sanità piemontese. Inoltre la scelta dell’utilizzo degli strumenti di fund raising per potere realizzare il progetto a costo zero dimostra ancora una volta come la collaborazione tra pubbliche amministrazioni e privati possa essere efficace ed efficiente a beneficio dell’intera collettività”.
“Il passo successivo – concludono i due assessori- sarà portare il wi-fi gratuito anche all’interno dei reparti ospedalieri, soprattuto in quelli di lungodegenza e negli ospedali infantili”.

Commenti