Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Il Toroclub di Macello cresce

19/12/2013 23:48

La prima cena sociale del Toroclub Macello,a chiusura del primo anno di attività,è stato un successo incredibile. La festa granata, svoltasi martedì 10 dicembre a "Cascina ai Carlot" di Macello, ha infatti fatto registrare il pienone, malgrado le proteste e i blocchi stradali dei cosiddetti "forconi", avevano fatto temere il peggio. 

Una serata trascorsa in un clima festoso, di allegria ed euforia, portati anche dall'ottimo momento del Toro, settimo in campionato e reduce appena 48ore prima dalla vittoria casalinga sulla Lazio e impreziosita dalle presenze di personaggi prestigiosi della storia della società granata, quali Angelo Cereser (difensore degli anni 70), Rosario Rampanti (centrocampista, al Toro dal 70 al 74) e don Aldo Rabino (storico cappellano granata).

Nel corso della serata, il Presidente del club, il giovane Manuel Possetti, ha premiato i due tesserati più giovani ( Alessandro e Mattia, entrambi di 9 anni), il più "anziano" (Giuseppe, 77), gli ospiti d'onore (tra cui Danilo Careglio, macellese e calciatore del Torino Primavera negli anni di Lentini). Sul finire della serata, una piacevole lotteria, ricca di premi firmati ovviamente "Toro", animata da tantissimi bambini (alla faccia di chi pensa che tifosi del Torino di tenerà età non ce ne siano più...)

Unico grande rammarico, l'assenza forzata annunciata all'ultimissimo momento, dei due giocatori del Torino Fc, bloccati dalle manifestazioni dei "Forconi" proprio mentre si accingevano a partire per il paesino della pianura pinerolese, che può vantare così, uno dei Toroclub sicuramente più "attivi" della zona, grazie anche alla folta presenza di giovani "ruspanti" all'interno del direttivo:"E' andato tutto alla grande, possiamo ritenerci ampiamente soddisfatti, non potevamo sperare di meglio" dichiarano in coro, mentre sono già in agenda diversi nuovi eventi per il 2014, tra cui una serata "tesseramenti" per gennaio e una grigliata a fine campionato. E intanto si chiude il 2013 con 125 tesserati, un numero sicuramente eccezionale, ma la speranza è in un numero ancora più alto nell'anno che verrà: "Ci stiamo facendo conoscere, abbiamo ricevuto molti complimenti e attestati di stima negli ultimi giorni; molti fratelli di sangue granata vogliono entrare a far parte della nostra famiglia!"

Commenti